sabato , 17 novembre 2018
News

Consigli per iniziare uno stage negli uffici legali di multinazionali e grandi aziende

Secondo i dati di Almalaurea i laureati in Giurisprudenza nel 2016 sono 16.800,  seconda solo a Economi . Un numero che,  secondo diversi studi, risulta approssimativamente più elevato rispetto alla media europea.

Quali sono i principali sbocchi di un laureato in legge in Italia ? La risposta è molto semplice: libera professione di Avvocato; concorsi nella PA; forze di polizia; magistratura; notariato e altre professioni secondarie (dall’impiegato amministrativo al lavoro in banca)

A dire il vero si  tratta di tante opportunità (molto variegate e che nessun altra laurea offre) ma che rispetto alla mole di laureati che sfornano le Facoltà di Giurisprudenza in Italia si riducono notevolmente. La concorrenza è tanta e un dottore in legge deve rimboccarsi le maniche per farsi strada.

Uffici legali delle grandi aziende

Se nelle PMI la figura del legale è rappresentata dall’avvocato di fiducia, nelle medio-grandi imprese e nelle multinazionali la funzione Legal è stata, soprattutto negli ultimi anni, internalizzata.

L’esigenza di avere un team legale interno nasce dalla complessità delle tante tematiche che oggi interessano la vita dell’azienda: dalla compliance alla tutela del marchio fino alla gestione dei rapporti di lavoro.

Un mondo vastissimo e complesso che fa del Giurista d’impresa una figura centrale nelle aziende modernamente strutturate. Senza alcuna pretesa di completezza questi sono solo alcune delle principali tematiche che affronta un Legal Specialist:

  • Diritto Societario (patti parasocietari; gestione degli organismi societari: CdA; responsabilità degli amministratori; ecc)
  • Operazioni di capitale (investimenti, creazione di patrimoni destinati, operazioni straordinarie di fusione, scissione ecc)
  • Bilancio d’impresa (attendibilità di bilancio, controllo, ecc)
  • Ristrutturazione aziendale, CRO, accordi di ristrutturazione, Piano industriale, rapporti con le banche;
  • Compliance e internal auditing
  • Privacy e data protection
  • Diritto del lavoro: dalla costituzione dei rapporti di lavoro alla gestione disciplinare fino ai rapporti con i sindacati
  • Contrattualistica d’impresa
  • Tutela dei marchi e dei brevetti
  • Antitrust
  • Rapporti con i consumatori

Si tratta di un elenco molto generico, impreciso per scelta, ma che ci permette di avere una idea di cosa tratta un giurista d’impresa.

Naturalmente per un neolaureato tutto questo rappresenta un mondo sconfinato e le aziende sono perfettamente a conoscenza del fatto che non è possibile trovare sul mercato giovani con una preparazione di tale portata.

I Master come Giurista d’impresa

Ci sono diversi Master, universitari e non, che consentono di avere una infarinatura sulle principali attività dello specialista legale. Possiamo sicuramente affermare che i master universitari rappresentano un’ottima scelta (se il vostro budget lo permette)

Si tratta del vostro primo investimento ! Un master serio non costa meno di 4 mila euro (Il Corso di perfezionamento della SDA Bocconi viene 4.500 euro).

Dipende da cosa volete fare della vostra carriera. Se il vostro vero ed unico obiettivo è diventare un Giurista d’impresa, lavorare per una multinazionale, conoscere almeno 3 lingue (ovviamente inglese, francese e consigliamo il Cinese o il Russo) allora puntate ancora più in alto. Scegliete un master che gira intorno ai 10 mila euro, che assicuri uno stage post-corso e che abbia una reputazione senza eguali.

Non avete i soldi ? Prestito, Borsa di studio, ecc cercateli e rimediateli perchè se riuscirete nel vostro intento il master sarà ripagato in poco tempo.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>